Download PDF Share ThisShare This Print Article

L’impianto a ozono più grande al mondo

24/11/2016 12:35

Xylem si è aggiudicata una commessa per la fornitura di una tecnologia avanzata di trattamento al depuratore di Werdhölzli, a Zurigo (Svizzera), che al termine dei lavori di ristrutturazione sarà l’impianto ad ozono per la rimozione dei microinquinanti più grande al mondo.


Il depuratore di Werdhölzli è già il più grande del Paese e serve circa 434.000 residenti. La tecnologia ad ozono di Xylem consentirà all’impianto di adeguarsi alle nuove normative svizzere sulla rimozione dei microinquinanti.

Xylem fornirà otto sistemi ad ozono Wedeco SMOevo, nell’ambito di un progetto di rinnovo dell’impianto da 51,17 milioni di dollari. Al termine dei lavori, l’impianto sarà in grado di produrre 153 kg di ozono all’ora per una portata di 6.500 litri al secondo, diventando l’impianto di questo tipo più grande al mondo.​


La sfida della rimozione dei microinquinanti

La maggiore attenzione alla problematica dei microinquinanti sta portando numerosi Paesi a valutare l’adozione di soluzioni di trattamento più rigorose. I microinquinanti sono costituiti da microparticelle rilasciate da prodotti di uso quotidiano come sostanze chimiche industriali, farmaci, prodotti per l’igiene personale, pesticidi e ormoni, e non possono essere rimossi con le tecnologie di trattamento delle acque reflue tradizionali.

 

 

Per saperne di più visualizzare la nostra rivista on line “Impeller​”​